Intorno al Museo // Il roccolo

Edifici rurali della valle di Muggio

Aperture 2017 al Roccolo di Scudellate

apertura_17_settembre.pngapertura_1_ottobre.png

Quest'anno, fino a ottobre, il Museo etnografico della Valle di Muggio proporrà regolarmente delle aperture al roccolo di Scudellate. Sarà possibile accedere ai tre piani del casello e lì verrà spiegato come funzionava il roccolo.

Per partecipare è necessario iscriversi telefonando allo 079 871 11 57 (entro le ore 12.00 del sabato che precede l'apertura). A questo numero si potranno ottenere anche ulteriori informazioni.

Per gli interessati che non parlano o non capiscono l’italiano, segnaliamo che alcune spiegazioni potranno essere date anche in tedesco e/o in francese.

I roccoli
antica struttura per l'uccellagione

Il roccolo è composto da una torre di tre piani in muratura e da un’area ovale antistante.
Serviva in passato per la cattura degli uccelli di passo. In Valle di Muggio si contano sei roccoli situati su promontori ben visibili ed esposti alle correnti migratorie degli uccelli. La cattura degli uccelli avveniva tramite le reti accuratamente tese tra gli alberi disposti a corona attorno all’edificio del roccolo.
Una serie di astuti accorgimenti consentiva di attirare gli uccelli nell’area del roccolo per poi spaventarli e farli restare impigliati nelle reti.

 

Il roccolo di Scudellate

Il Museo organizza delle animazioni al roccolo di Scudellate avvalendosi di conoscitori e specialisti. Viene spiegato il funzionamento del roccolo, un metodo astuto e ingegnoso per attirare gli uccelli e catturarli con le reti.

Il roccolo di Scudellate è stato restaurato dal Museo etnografico della Valle di Muggio e può essere visitato. È raggiungibile facilmente a piedi da Scudellate in circa 15 minuti.

 

Roccolo di Scudellate